Accesso civico

L'art. 5 del D.Lgs. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. 97/2016, disciplina l'istituto dell'accesso civico nelle sue due articolazioni di accesso civico semplice e accesso civico generalizzato. In particolare con il D.Lgs. 97/2016 è stato introdotto nell'ordinamento italiano  il diritto accesso civico generalizzato, quale meccanismo analogo al c.d. FOIA (Freedom of Information Act) tipico del sistema anglosassone.

L'accesso civico semplice e l'accesso civico generalizzato sono diritti a titolarità diffusa, potendo essere esercitati da chiunque, senza obbligo di motivazione.

 

ACCESSO CIVICO SEMPLICE

Il diritto di accesso civico semplice è esercitato da chiunque nei confronti di documenti, dati, e informazioni che il Comune abbia omesso di pubblicare sul proprio sito istituzionale, pur avendone l'obbligo.

L'istanza di accesso civico semplice deve essere presentata al Responsabile della prevenzione della corruzione  e della trasparenza, secondo il modello allegato e deve indicare:

a) i dati identificativi del richiedente

b) gli estremi dei documenti, dei dati o delle informazioni di cui si chiede la pubblicazione, o gli elementi identificativi degli stessi

c) le modalità e l'indirizzo per le comunicazioni relative all'istanza.

Il procedimento di accesso civico semplice si conclude nel termine di 30 giorni, in caso di accoglimento il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza provvede a pubblicare sul sito istituzionale i documenti, i dati e le informazioni richieste e a comunicare al richiedente l'avvenuta pubblicazione, indicando il relativo collegamento ipertestuale.

 

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

Il diritto di accesso civico generalizzato è esercitato da chiunque nei confronti dei documenti detenuti dal Comune, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione.

Il diritto di accesso civico generalizzato è esercitato presso le strutture comunali competenti a detenere i documenti;

l'istanza presentata secondo il modello allegato deve contenere:

a) i dati identificativi del richiedente

b) gli estremi dei documenti richiesti o gli elementi identificativi degli stessi

c) le modalità e l'indirizzo per le comunicazioni relative all'istanza.

Il procedimento di accesso civico generalizzato si conclude nel termione di 30 giorni dalla data di presentazione dell'istanza. L'accoglimento, il rifiuto o il differimento dell'istanza è disposto con provvedimento espresso e motivato.

Il diritto di accesso civico generalizzato è esercitato tramite presa visione e/o estrazionie di copia dei documenti richiesti.

 

L'istanza di accesso civico semplice e generalizzato possono essere presentate secondo le seguenti modalità:

  • a mani presso  l’ U.R.P. del Comune di Pergine Valsugana,
  • tramite il servizio postale al seguente indirizzo: Comune di Pergine Valsugana - Direzione generale (Piazza Municipio, 7 38057 PERGINE VALSUGANA),
  • tramite fax 0461 502113
  • per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica protocollo@comune.pergine.tn.it oppure al segunte indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@pec.comune.pergine.tn.it (utlizzabile solo da altro indirizzo di posta elettronica certifica).

L'istanza presentata in via telematica deve essere:

  • sottoscritta e presentata unitamente alla copia del documento di identità (scansione dell'istanza e del documento);
  • sottoscritta con firma digitale;
  • trasmessa all'indirizzo pec comunale da casella di posta elettronica certificata rilasciata previa identificazione del titolare;