Anagrafe, Stato civile, Elettorale (21)

Anagrafe italiani residenti all'estero (AIRE)

L’iscrizione all’A.I.R.E. è obbligatoria quando il cittadino italiano dimori all’estero per almeno un anno. Il cittadino italiano che intende trasferire la residenza all’estero per un periodo superiore a dodici mesi, può dichiarare il trasferimento all’estero direttamente al Consolato, oppure prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al comune italiano di residenza. In tal caso il cittadino ha l’obbligo di recarsi entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio. L’iscrizione all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (AIRE) consente di ottenere certificati anagrafici ed altri documenti (ad. es. carta d’identità) presso il


... continua

Assegnazione numero civico

Il numero civico serve per identificare l´accesso alle diverse tipologie di edifici esistenti lungo le strade comunali. Indispensabile per poter ottenere la residenza anagrafica, svolge un ruolo importante nel recapito della posta e nell´identificazione degli accessi pedonali e carrabili.

Nel caso di nuova costruzione è obbligo chiedere l’assegnazione della numerazione civica.

Autentica di firma

Autenticazione della firma: è un’attestazione fatta da un pubblico ufficiale che, dopo aver accertato l’identità del firmatario dell’atto, dichiara che la firma è stata apposta in sua presenza. Colui che firma deve essere in grado di intendere e volere ed essere in possesso di un documento di riconoscimento valido.

Non è possibile autenticare presso il Servizio Anagrafe dichiarazioni contenenti espressioni di volontà o di impegno: l’autorità competente è il notaio.

Cambio cognome

Qualsiasi cittadino italiano che intende cambiare o modificare il proprio nome e cognome deve essere autorizzato dal PREFETTO.

Le richieste devono rivestire carattere eccezionale e sono ammesse esclusivamente in presenza di situazioni oggettivamente rilevanti, supportate da adeguata documentazione e da significative motivazioni. L'istanza può essere presentata solo da cittadini italiani.

I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero), anche se nati in uno stato estero, possono richiedere il cambio o aggiunta del nome e cambio del cognome con le stesse modalità


... continua

Cambio di residenza

La dichiarazione del cambio di residenza deve essere effettuata entro 20 giorni dalla data in cui si verifica il cambio di abitazione (art. 13, 2° comma, D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223).

Qualsiasi componente maggiorenne della famiglia che cambia residenza può dichiarare le variazioni anagrafiche per sé e per gli altri componenti la famiglia.

L'ufficiale d'anagrafe effettua la registrazione entro due giorni lavorativi successivi alla presentazione della dichiarazione che necessariamente deve contenere tutti i dati obbligatori previsti dall'apposito modulo.

I controlli sulla sussistenza dei requisiti dichiarati saranno effettuati entro 45 giorni dalla dichiarazione resa


... continua

Carta d'identità

E' un documento che attesta l'identità, rilasciato ai cittadini ( residenti) fin dalla nascita. Ai cittadini italiani la carta d'identità può essere rilasciata anche valida per l'espatrio ma solo nei paesi comunitari e in quelli aderenti a specifiche convenzioni. I cittadini italiani che intendono ottenere una carta d’identità valida per l’espatrio al momento della richiesta, dovranno dichiarare di non trovarsi in nessuna delle condizioni che non permettono il rilascio del passaporto. Per i cittadini stranieri la carta d’identità non


... continua

Carta identità elettronica

La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino e’ anche, per i cittadini italiani, documento di viaggio. La CIE potra’ inoltre essere utilizzata per richiedere l’identita’ digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identita’ Digitale) attraverso il quale accedere ai servizi erogati online dalle Pubbliche Amministrazioni.

La c.i.e. e’ dotata di particolari sistemi di sicurezza, di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare, compresi gli elementi biometrici (come le impronte digitali). La carta, dove e’ impressa la foto in bianco e nero del titolare, e’ stampata a laser, garantendo


... continua

Certificati anagrafici

L’Ufficio anagrafe si occupa della tenuta di schede individuali, di famiglia e di convivenza. Nelle schede si registrano le posizioni anagrafiche che derivano: dalle dichiarazioni degli interessati, dagli accertamenti d’ufficio e dalle comunicazioni degli uffici di stato civile.

I certificati anagrafici sono:

  • di residenza;
  • di stato di famiglia; 
  • di cittadinanza; 
  • di stato libero;
  • di stato vedovile;
  • di godimento dei diritti politici;
  • anagrafico di nascita;
  • anagrafico di matrimonio;
  • anagrafico di morte; 
  • di esistenza in vita;
  • di iscrizione all'AIRE. 

... continua

Cittadinanza

La cittadinanza è l'appartenenza di una persona ad un determinato Stato.

La cittadinanza italiana si può acquisire su istanza da presentare in Comune, all'Ufficio dello Stato Civile, nei seguenti casi:

  • riconoscimento a cittadino straniero maggiorenne nato in Italia; 
  • riconoscimento a cittadino straniero residente nel Comune discendente da avo italiano. 

La cittadinanza italiana si può acquisire su istanza da presentare al Commissariato del Governo, via Piave 1 38100 Trento (tel. 0461 204 418), nei seguenti casi:


... continua

Consultazioni elettorali

Il certificato di iscrizione  nelle liste elettorali (tessera elettorale) attesta l'iscrizione del richiedente nelle liste elettorali del comune di residenza. Per i cittadini italiani residenti nel territorio comunale l'iscrizione nelle liste elettorali avviene d'ufficio in presenza dei requisiti necessari per il godimento dei diritti politici.

I cittadini italiani che godono dei diritti politici possono votare solo utilizzando la tessera elettorale. Il suo ritiro o la richiesta di duplicato nel caso di smarrimento, deterioramento o furto della tessera elettorale, o se gli spazi sono già tutti timbrati, può essere  richiedesta presso l


... continua

Copie conformi all'originale

Consiste nella dichiarazione di conformità della copia di un atto all’originale fatta da un pubblico ufficiale. Può essere richiesta anche da una persona diversa dall’interessato e in un Comune diverso da quello di residenza. La copia però può essere autenticata soltanto se ottenuta da un documento originale, pertanto non possono essere dichiarate autentiche le copie fatte da documenti diversi dall'originale. La copia autentica è valida come l’originale a tutti gli effetti di legge.

Nei casi in cui l’interessato debba presentare alle amministrazioni o ai gestori di pubblici servizi copia autenticata di un documento, l’autenticazione della copia pu


... continua

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio

La dichiarazione sostitutive di atto di notorietà può essere utilizzata dai cittadini per attestare fatti, stati e qualità conosciuti direttamente dall’interessato e non compresi tra quelli autocertificabili. La dichiarazione sostitutiva di atto notorio può anche riguardare fatti, stati e qualità personali relative ad altri soggetti di cui il dichiarante abbia diretta conoscenza. L’interessato rende e sottoscrive la dichiarazione davanti al Pubblico Ufficiale il quale ne autentica la firma.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà può essere utilizzata anche per attestare la conformità all’originale della copia di una pubblicazione, di


... continua

Disposizioni anticipate di trattamento - DAT (c.d. testamento biologico)

Le DAT sono regolamentate dalla Legge 22/12/2017, n. 219 entrata in vigore il 31.1.2018.La stessa prevede che ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere la proprie volontà in ordine all’accettazione o il diniego di qualsiasi accertamento diagnostico, trattamento sanitari o singoli atti del trattamento stesso che possono essergli proposti. Ai fini della legge sono considerati trattamenti sanitari anche la nutrizione artificiale e l’idratazione artificiale, in quanto


... continua

Legalizzazione di foto

Il dipendente incaricato dal Sindaco può legalizzare le fotografie presentate personalmente dall’interessato.

Matrimonio

Col termine "pubblicazione di matrimonio" si intende il procedimento mediante il quale l'Ufficiale dello Stato Civile accerta l'insussistenza in capo alla coppia che intende contrarre matrimonio di impedimenti alla celebrazione dello stesso. Il procedimento si conclude con l’affissione di un avviso di pubblicazioni di matrimonio in apposito spazio dell’Albo Telematico del Comune. La pubblicazione deve essere richiesta all'Ufficio di Stato Civile del Comune ove i futuri sposi hanno la residenza, anche in caso di matrimonio religioso valido agli effetti civili.

Il matrimonio deve essere celebrato entro i 180 giorni successivi alla pubblicazione. La celebrazione può avvenire in


... continua

Nascita

La registrazione dell’evento nascita ha luogo in appositi registri tenuti dall’Ufficio dello Stato Civile del Comune. Fino a quando non ha luogo la formazione dell’atto di nascita, non esistono per la persona, che pure è nata, i diritti civili che la collegano all’ordinamento giuridico (diritto al nome, all’identità personale), pur sussistendo i diritti fondamentali della persona, ossia alla vita, alla salute e alla dignità.

La dichiarazione di nascita è resa da uno dei genitori, da un procuratore speciale ovvero dal medico o dall’ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto. Tale categoria di soggetti legittimati alla dichiarazione non è estensibile


... continua

Ospitalità straniero

Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all'Autorità locale di Pubblica Sicurezza.

Passaporto

E’ un documento che consente l’espatrio in tutti gli Stati. Ha validità 10 anni (salvo nuovi termini per i passaporti dei minori*).

PASSAPORTO MINORI

Con l'approvazione del decreto legge 135/2009 che recepisce il Regolamento europeo 444/2009, è stato introdotto l'obbligo del passaporto individuale: una persona, un passaporto, a prescindere dall'età. Cambia anche la durata di validità dei nuovi documenti di espatrio per i minori che viene differenziata a seconda dell'età*:

  • per i minori di età inferiore a 3 anni il passaporto vale 3 anni 
  • per i minori dai 3 ai 18 anni il passaporto vale 5 anni

... continua

Rilascio attestazioni di soggiorno

I cittadini dell’Unione europea che soggiornano in Italia per un periodo superiore a tre mesi si devono iscrivere all’Anagrafe della popolazione residente del Comune ove dimorano.

Il cittadino comunitario che s’iscrive all’Anagrafe della Popolazione Residente di un Comune deve richiedere il rilascio dell’attestato di regolarità di soggiorno, che ha validità per cinque anni. Scaduti cinque anni il cittadino comunitario può richiedere l’attestato di soggiorno permanente.

Il cittadino comunitario che voglia rimanere in Italia solo per il periodo di svolgimento di un’attività lavorativa stagionale può chiedere di essere


... continua

Separazione e divorzio

Con l'entrata in vigore del Decreto legge n. 132/2014, convertito con Legge 162/2014, in alternativa alle procedure giudiziali previste dal codice civile, in caso di separazione, e dalla legge 898/1970, in caso di divorzio, è possibile per i coniugi che intendano separarsi o divorziare consensualmente negoziare tra di loro un accordo con l’assistenza di almeno un legale per parte o se sussistono determinate condizioni sottoscrivere tra di loro un accordo di separazione o di divorzio innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile.

Sia l’accordo raggiunto a seguito di negoziazione assistita da avvocati, sia l’accordo sottoscritto innanzi all’Ufficiale dello Stato


... continua

Variazioni di toponomastica

In caso di variazioni di toponomastica, sui cittadini e le imprese interessati dalla variazione, ricade l’obbligo di richiedere al servizio Motorizzazione Civile l’aggiornamento della carta di circolazione relativamente ad autoveicoli, motoveicoli e rimorchi.

Risultano esclusi dall’obbligo di aggiornamento i ciclomotori, le macchine agricole ed operatrici nonché i veicoli la cui immatricolazione è subordinata al rilascio di licenza/autorizzazione quali autobus, veicoli trasporto merci in conto terzi e contro proprio con licenza, noleggio con/senza conducente e taxi.

Risulta altresì esclusa dall’obbligo di aggiornamento la patente.