Segnalazione certificata di agibilità e certificazioni di conformità su edifici esistenti

Descrizione servizio

La dichiarazione di ultimazione dei lavori è presentata entro sei mesi dalla fine dei lavori. I lavori s'intendono ultimati quando la struttura e le caratteristiche formali dell'opera sono individuabili in modo univoco. Contestualmente alla dichiarazione dell'ultimazione dei lavori l'interessato presenta al comune una segnalazione certificata di un tecnico abilitato in merito alla conformità delle opere al progetto autorizzato e alle eventuali varianti. Con la segnalazione certificata  il tecnico abilitato attesta inoltre, con riferimento alle norme vigenti alla data di efficacia del titolo edilizio, l'agibilità dei locali, la conformità dei lavori alle norme igienico-sanitarie e alle norme in materia di barriere architettoniche e di sicurezza degli impianti. La segnalazione certificata è presentata con riguardo alle nuove costruzioni e in relazione ai seguenti interventi:

a)    lavori di recupero di edifici esistenti che interessino parti strutturali degli edifici;

b)    cambi di destinazioni d'uso, con o senza opere, anche di singole unità immobiliari.

4.    La segnalazione certificata di agibilità può essere presentata:

a)    per singoli edifici o porzioni della costruzione, se funzionalmente autonomi, se sono state realizzate e collaudate le opere di urbanizzazione primaria relative all'intero intervento edilizio, sono state completate e collaudate le parti strutturali connesse, sono stati collaudati e certificati gli impianti relativi alle parti comuni;

b)    per singole unità immobiliari, se sono state completate e collaudate le opere strutturali connesse, sono certificati gli impianti, sono completate le parti comuni e le opere di urbanizzazione primaria dichiarate funzionali rispetto all'edificio oggetto di agibilità parziale.

Alla segnalazione certificata è allegata copia del collaudo statico, di conformità alle norme antisismiche, dell'attestato di certificazione energetica e della dichiarazione presentata per l'iscrizione in catasto, se richiesti.

Nel caso di edifici esistenti alla data di entrata in vigore della legge urbanistica provinciale 2008 che risultano privi della certificazione di conformità o della certificazione di agibilità, con riferimento ad interventi conclusi prima della medesima data, l'agibilità s'intende attestata in seguito alla presentazione della certificazione di un tecnico abilitato sulla conformità dell'edificio o degli interventi eseguiti su di esso alle norme igienico-sanitarie e di sicurezza degli impianti, secondo criteri e modalità stabiliti con il regolamento urbanistico-edilizio provinciale, considerando anche la disciplina vigente al momento dell'esecuzione degli interventi.

Come previsto dal D.P.P. 19.05.2017 n. 8-61/leg art. 68  in applicazione dell'articolo 93, comma 10 della LP. 15/2015 la certificazione del tecnico abilitato di conformità dell'edificio o degli interventi eseguiti sullo stesso alle norme igienico-sanitarie e di sicurezza degli impianti, è effettuata con riferimento alla disciplina vigente al momento della realizzazione dell'edificio ovvero dell'esecuzione degli interventi.

 Alla relazione  è allegata la seguente documentazione:

a)    dichiarazione del tecnico che certifica, sotto la propria responsabilità, la conformità rispetto al progetto approvato, l'avvenuta prosciugatura dei muri e la salubrità degli ambienti. Nel caso di interventi autorizzati prima dell'entrata in vigore del decreto del Presidente della Repubblica 22 aprile 1994, n. 425(Regolamento recante disciplina dei procedimenti di autorizzazione all'abitabilità, di collaudo statico e di iscrizione al catasto), e cioè in data antecedente il 1° gennaio 1995, la conformità al progetto riguarda esclusivamente gli aspetti igienico-sanitari;

b)    documentazione relativa agli impianti:

1)    dichiarazione di rispondenza rispetto alle norme previste per l'adeguamento degli impianti ai sensi dell'articolo 7 della  (Norme per la sicurezza degli impianti), per gli impianti realizzati prima del 13 marzo 1990;

2)    dichiarazione di conformità o certificato di collaudo degli impianti installati ovvero, nei casi ove non siano più reperibili, dichiarazione di rispondenza, per gli impianti realizzati tra il 13 marzo 1990 e il 26 marzo 2008;

3)    dichiarazione di conformità secondo quanto previsto dal decreto del Ministro per lo sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37 (Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici), per gli impianti realizzati dopo il 26 marzo 2008;

c)    certificazioni in materia di collaudo statico, salvo la presentazione di una dichiarazione del tecnico abilitato sulla non necessità del collaudo nei casi non compresi nelle norme sottorichiamate:

1)    dichiarazione di idoneità statica redatta da un tecnico abilitato per gli interventi realizzati ante 19 aprile 1940 (data di entrata in vigore del regio decreto 16 novembre 1939, n. 2229

2)    certificato di collaudo così come individuato dal regio decreto 16 novembre 1939, n. 2229per gli interventi realizzati tra il 19 aprile 1940 e il 5 gennaio 1972 (data di entrata in vigore della legge 5 novembre 1971, n. 1086 o, in alternativa, dichiarazione di idoneità statica redatta da un tecnico abilitato;

3)    certificato di collaudo secondo i parametri dettati dalla legge 5 novembre 1971, n. 1086per gli interventi realizzati tra il 5 gennaio 1972 e il 5 marzo 2008 (data di entrata in vigore del decreto del Ministro delle infrastrutture 14 gennaio 2008);

4)    per gli interventi realizzati dopo il 5 marzo 2008 si applicano le disposizioni recate dal decreto del Ministro delle infrastrutture 14 gennaio 2008, a seconda della tipologia di interventi;

d)    in relazione alla data di realizzazione degli interventi e alla destinazione degli edifici, dichiarazione di conformità delle opere alle norme sull'accessibilità e superamento delle barriere architettoniche ai sensi dell'articolo 77 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 (per gli edifici privati realizzati in data successiva al 10 febbraio 1989) ovvero ai sensi dell'articolo 82 del (per gli edifici pubblici e privati aperti al pubblico realizzati a far data dal 7 agosto 1978);

e)    certificato di prevenzione incendi per le attività soggette alle visite di prevenzione incendi ai sensi del decreto del Ministro dell'interno 16 febbraio 1982;

f)     copia della planimetria catastale e della ricevuta del deposito della richiesta di accatastamento dell'edificio.

 

Come e cosa fare

Presentare specifico modello a seconda della tipologia di intervento realizzato sull'edificio.

Dove presentare la domanda

La documentazione va presentata presso gli sportelli specialistici su appuntamento previa prenotazione on line nella sezione "sportello web".

Destinatari

I proprietari dell'immobile che intendono procedere con l'iter amministrativo previsto dalla normativa per attestare l'agibilità dell'edificio.

Quanto costa

Non sono previsti costi a carico dell'utente.

Tempi di attesa

nessun tempo di attesa.

Ufficio di riferimento

Edilizia Privata - S.U.A.P.

 

Piazza Garibaldi, 4

Edificio Ex Filanda, Terzo Piano

38057 Pergine Valsugana (TN)

Lunedì, Martedì e Mercoledì dalle 8.00 alle 14.00

Giovedì dalle 8.00 alle 17.30

Venerdì dalle 8.00 alle 12.00

 

Sportelli specialistici Edilizia Privata: -  previo appuntamento on line

Lunedì dalle 8.00 alle 12.30

Giovedì dalle 14.00 alle 17.30

 

 

Telefono: +39 0461 502233
Fax: +39 0461 502513
Normativa di riferimento

art. 93 della L.P. 15/2015 e s.m.i. e D.P.P. 19.05.2017 n. 8-61/leg

art. 25 del DPR 380/2001

Modulistica
S.U.A.P. - E - Certificazione di conformità per edifici esistenti

Il modello certificazione di conformità edifici esistenti è scaricabile al seguente link

NB: UTILIZZARE SOLO L'INFORMATIVA PRIVACY DEL COMUNE DI PERGINE DI SEGUITO ALLEGATA

S.U.A.P. - E - Segnalazione certificata di agibilità

Il modello di segnalazione certificata di inizio attività è scaricabile al seguente link

NB: UTILIZZARE SOLO L'INFORMATIVA PRIVACY DEL COMUNE DI PERGINE DI SEGUITO ALLEGATA