Pubblica sicurezza - Vendita di cose antiche ed usate - articolo 126 TULPS

Descrizione servizio

Per la vendita al dettaglio o all'ingrosso di cose antiche o usate è necessario presentare una SCIA. Tali disposizioni si applicano anche al commercio di cose usate quali gli oggetti d’arte e le cose antiche, di pregio o preziose, nonché al commercio ed alla detenzione da parte delle imprese del settore, comprese quelle artigiane, di oggetti preziosi o in metalli preziosi o recanti pietre preziose, anche usati.

Esse non si applicano per il commercio di cose usate prive di valore o di valore esiguo. Ai sensi della deliberazione giuntale 10.10.2013, n° 43 è stato individuato l'ammontare del valore esiguo in € 50,00.

Entro tale limite pertanto non è necessario presentare la SCIA e non occorre registrare alcuna operazione nel registro di cui sopra.

Per l'esercizio di tale attività occorre essere in regola con gli adempimenti previsti anche dalla normativa commerciale.

Come e cosa fare

Per avviare l'attività bisogna presentare una segnalazione certificata di inizio attività.

Dove presentare la domanda

Per la consegna della modulistica: UFFICIO EDILIZIA PRIVATA - S.U.A.P.

Per informazioni rivolgersi all'Ufficio di riferimento

Destinatari
Operatori del settore
Quanto costa
Nessun costo
Tempi di attesa
Avvio immediato attività
Ufficio di riferimento

Edilizia Privata - S.U.A.P.

 

Piazza Garibaldi, 4

Edificio Ex Filanda, Terzo Piano

38057 Pergine Valsugana (TN)

Lunedì, Martedì e Mercoledì dalle 8.00 alle 14.00

Giovedì dalle 8.00 alle 17.30

Venerdì dalle 8.00 alle 12.00

 

Sportelli specialistici Edilizia Privata: -  previo appuntamento on line

Lunedì dalle 8.00 alle 12.30

Giovedì dalle 14.00 alle 17.30

 

 

Telefono: +39 0461 502233
Fax: +39 0461 502513
Normativa di riferimento

T.U.L.P.S. approvato con R.D. 18.08.1931, n° 773;

Regolamento di esecuzione T.U.L.P.S. approvato con R.D. 06.05.1940, n° 635.

Modulistica
S.U.A.P. - C - SCIA per l'esercizio del commercio di cose antiche o usate